Relazione semestrale 2012

Relazioni industriali

Nel primo semestre del 2012, perdurando una situazione economico – finanziaria fortemente critica a livello nazionale ed europeo, si è reso necessario affrontare nei vari siti della Società alcune situazioni conseguenti alla mancata ripresa dei vari mercati sia per i prodotti 2 Ruote che per quelli commerciali.

Per quanto riguarda lo Stabilimento di Pontedera, nel mese di marzo si è chiusa la procedura di mobilità avviata nel 2011 con l’uscita di n. 208 operai ( già nel 2011) e n. 62 impiegati. Nel contempo si è avviata la salita produttiva dei veicoli a due ruote, tipicamente collocata nel periodo aprile – luglio, che è stata gestita con l’inserimento di contratti a termine così come previsto dall’accordo sindacale del 2009. Diversamente, per la produzione dei Veicoli Commerciali, si è fatto ricorso ad una sospensione delle attività con ricorso alla Cassa Integrazione Guadagni nei mesi di gennaio, febbraio e marzo per complessive 3 settimane e n. 30.933 ore.

L’accordo sindacale integrativo del 6 marzo 2009 è scaduto a fine 2011 ed opera in regime di ultrattività in attesa di un futuro rinnovo.

Nell’aprile 2012, dopo alcuni mesi di gestione provvisoria, è stato acquisito, dalla procedura fallimentare, il polo di meccanica ex Tecnocontrol. All’interno di questo sito produttivo si è costituita una struttura sindacale che opera in modo distinto dallo stabilimento principale di Pontedera.

Per le unità di Noale e Scorzè, nel mese di gennaio 2012 è stato definito un nuovo accordo sindacale con cui le parti hanno dato prosecuzione al piano di interventi, già avviati nel corso del 2011, volti a garantire la sostenibilità economico-finanziaria del piano di investimenti biennale (2011/2012) predisposto dalla Società, consolidando i risultati, già in parte conseguiti, per una significativa riduzione dei costi ed un concreto recupero di efficienza e produttività della struttura tecnica. Per la sede di Noale prosegue la razionalizzazione delle attività di staff ed il ridimensionamento degli organici complessivi attraverso una nuova procedura di mobilità per n. 45 unità. Inoltre proseguirà per tutto l’anno 2012 il ricorso al Contratto di solidarietà per la sede di Noale e per la Società Aprilia Racing s.r.l. consentendo di adeguare i volumi delle prestazione alle attività richieste.

Per lo stabilimento di Scorzè, di cui è stata confermata la missione produttiva, si è procrastinato, per l'anno 2012, il ricorso ai contratti di solidarietà per ulteriori 12 mesi con riduzione modulare dell’orario di lavoro giornaliero per tutti i dipendenti del sito, adeguando efficacemente la prestazione lavorativa ai volumi programmati mese per mese in linea con le richieste del mercato.

Il Ministero del Lavoro e P.S. ha regolarmente autorizzato i contratti di solidarietà per tutti i siti interessati ( D.M. n. 66276 del 5/06/2012, n. 66288 del 05/06/2012 e n. 66574 del 21/06/2012).

Per quanto riguarda il sito produttivo di Mandello del Lario della Moto Guzzi, tenuto conto del buon andamento delle vendite e dei volumi richiesti, si è fatto fronte alla salita produttiva con il ricorso ai contratti di somministrazione a termine e alla flessibilità oraria settimanale prevista dall’accordo sindacale.

Nel primo semestre dell’anno 2012, in Italia, il trend delle ore perse per sciopero è rimasto costante, ma con una forte riduzione della micro conflittualità aziendale; l’80% circa delle ore sono infatti dovute a scioperi riferiti a eventi nazionali.

La società spagnola Nacional Motor e la Branch Piaggio di Martorelles (Barcellona), nel mese di giugno 2012, hanno sottoscritto un accordo con i rappresentanti del Governo e delle organizzazioni sindacali, a fronte dell’ E.R.E. (Expediente de Regulación de Empleo) presentato dall’azienda nel 2011, che prevede la possibilità di un progressivo trasferimento dei volumi produttivi negli stabilimenti italiani e di un conseguente possibile piano di ristrutturazione.